Spazio pubblico: declino, difesa, riconquista
Fabrizio Bottini
Dai materiali della V edizione della Scuola di eddyburg, Asolo 2009. Scritti di: I.Boniburini, O.Mancini, A.Mazzette, P.Somma, E.Forni, M.C.Gibelli, M.Baioni, M.P.Guermandi, E.Malossi, F,Bottini, E.Salzano, M.Rodano, V.De Lucia, A.Castagna, S.Lironi, M.C.Caiola, I.Curti, E.Viafora, M.Agostinelli, F.Arboretti, M.Boschini, P.Cacciari, L. Calimani, G.Fiocca e L.Romito, G.Laino, G.Melloni, M.P.Robbe, M.Ulliana, C.Sebastiani
Spazio Pubblico: declino, difesa, riconquista, a cura di Fabrizio Bottini, Ediesse Editore, Roma 2010; 268 pp., ISBN: 882301509X; prezzo di copertina € 15,00

Abstract:

Negli anni recenti anche in Italia si sono rese esplicite le tendenze verso una concezione autoritaria, mercificata, privatistica dello spazio pubblico. Secondo un percorso che sviluppa anche radici e interpretazioni sostanzialmente reazionarie di teorie come quella degli spazi difendibili (1972) o della cosiddetta finestra rotta (1982), saldandole alla più generale tendenza a cancellare tutto ciò che appare estraneo al puro valore di scambio.
La stessa involuzione si ritrova nell'idea più generale dei rapporti sociali, alla chiusura e frammentazione della famiglia, dell’impresa, della corporazione, di cui le discussioni sul ruolo relativo dei poteri dello stato o della privatizzazione dell’acqua sono solo alcuni degli aspetti più vistosi.
È possibile interrompere questa spirale di deriva autoritaria, mercificata, privatistica, che ci sta progressivamente restringendo un diritto essenziale come quello allo spazio pubblico?
Studiosi di discipline sociali e territoriali, amministratori, sindacalisti, rappresentanti della società civile analizzano la questione, iniziando a delineare un progetto per restituire alla comunità i luoghi deputati alla socialità.
L'occasione per confrontare e intrecciare punti di vista, discipline e soggetti è stata la Scuola estiva di Eddyburg, nel settembre 2009: una settimana di relazioni, seminari, gruppi di lavoro tematici e, infine, un convegno organizzato assieme alla Camera territoriale del lavoro - CGIL di Padova, con il contributo di Legambiente Padova.

Indice

Introduzione: Questo libro: perché
di Fabrizio Bottini

La lotta per lo spazio pubblico come pratica di cambiamento
di Ilaria Boniburini
Definizioni di spazio pubblico
Gli spazi pubblici del neoliberalismo
Verso la costruzione di spazi pubblici contro egemonici
Sfera pubblica, spazio pubblico e democrazia

Società, territorio e vertenze del lavoro
di Oscar Mancini
Stato e mercato: l’Europa
Gli spazi pubblici
Le lotte sociali e il Libro Bianco
La speranza
La domanda che emerge dalle vertenze sociali
Per la rinascita della sinistra

Lo spazio pubblico come pratica di cittadinanza
di Antonietta Mazzette
Preambolo
Che cosa si deve intendere oggi per spazio pubblico?
La città questa sconosciuta …
Conclusioni provvisorie

La guerra per lo spazio pubblico
di Paola Somma
Declino
Rigenerazione
Restituzione
Assedio, tradimento, saccheggio
Riconquista

Spazi pubblici: l’esperienza quotidiana della con-vivenza in città
di Elisabetta Forni
Lo spazio del contatto e dell’interdipendenza
Lo spazio sciolto ( loose space)

L'aria della città rende ancora liberi?
di Maria Cristina Gibelli
La città europea e lo spazio pubblico
Lo spazio pubblico a rischio
Quale ruolo per lo spazio pubblico in epoca di sostenibilità
Come rilanciare lo spazio pubblico: alcuni suggerimenti dalle buone pratiche
Conclusioni

Riportare gli spazi pubblici al centro della pianificazione
di Mauro Baioni
Gli standard urbanistici e la dimensione pubblica della città
Tre temi chiave per l’Italia

La città perduta. Il progetto Fori e una diversa idea di Roma
di Maria Pia Guermandi
Storia del progetto: da Benevolo a Petroselli
Antonio Cederna: un’altra idea di Roma
Storia recente di un’idea tradita
Dal cittadino al turista: senza ritorno?

Il sistema dei servizi nella pianificazione provinciale bolognese
di Elettra Malossi
Inquadramento legislativo
Le dinamiche evolutive nella Provincia di Bologna
L’analisi sulla dotazione di servizi alla popolazione
Politiche e azioni del PTCP per il policentrismo

Esploso Metropolitano
di Fabrizio Bottini
Gli spazi della nuova frontiera
Recintopoli
Prima casa e mezza: l’esurbio metropolitano alla milanese

Ragioniamo sugli anni della conquista degli standard urbanistici. Dialogo con Marisa Rodano, Oscar Mancini e Vezio De Lucia
a cura di Edoardo Salzano
La storia negata
Come eravamo
Per una società non solo maschile
Gli “standard urbanistici”
Un biennio decisivo
Per concludere: tornare dall’Io al Noi

Un’esperienza della Cgil a Padova. Togliere il velo al project financing
di Andrea Castagna
Le ragioni della contrattazione territoriale
Il nuovo ospedale a Padova
Nuovo welfare non è privatizzazione

Esperienze di partecipazione e di conflitto di Legambiente a Padova
di Sergio Lironi
Spazi pubblici e pratiche di cittadinanza attiva
Le battaglie di Legambiente a Padova
Confronti aspri con l’amministrazione sulla perequazione

Riconquista di uno spazio pubblico. L’area Macrico a Caserta
di Maria Carmela Caiola
Cominciò con un’omelia
Il Comitato entra in Consiglio comunale
Si aprono i cancelli (ma per poco)
Cinquecentomila metri cubi nel parco

Nuovi protagonisti dello spazio pubblico nell’esperienza di Torino
di Ilda Curti
Quale spazio per quale città
Uso, usi e tempi dello spazio pubblico
Spazio pubblico, sicurezza e allarme sociale
Politiche dello spazio pubblico

Schede e interventi dalla società civile

Emilio Viafora, introduzione: Perché la CGIL è qui con voi; Mario Agostinelli, Comitati territoriali in Lombardia; Franco Arboretti, Il cittadino governante; Marco Boschini, Associazione dei comuni virtuosi; Paolo Cacciari, AltroVe: La rete dei comitati veneti; Luisa De Biasio Calimani, Associazione Città Amica; Giulia Fiocca e Lorenzo Romito, Stalker Osservatorio Nomade; Giovanni Laino, Arcipelago Napoli; Cesare Melloni, CGIL - Comitato regionale Emilia Romagna; Maria Pia Robbe, Veneziano GAS - Gruppi di acquisto solidale ed esercizi di democrazia; Maurizio Ulliana, Amissi del Piovego

Politica: governo collettivo dei beni comuni
di Chiara Sebastiani
A partire dalla memoria
Lo spazio pubblico come oggetto di politiche pubbliche
Lo spazio pubblico come spazio politico

La città, la società, gli spazi pubblici
di Edoardo Salzano
La città nasce con lo spazio pubblico
Spazio pubblico e città del welfare
Il declino dello spazio pubblico
Tensioni positive verso la riconquista
Che fare per riconquistare?



Bibliografia

In questa stessa cartella anche gli altri libri della Scuola di eddyburg
Sullo stesso tema
Mauro Baioni e Eddyburg e Eutropia
Gli spazi culturali conviviali vanno difesi dove sono sotto pressione, riconquistati dove sono sottratti, rivendicati dove possono essere attivati. Qui la prima guida di eddyburg, redatta in collaborazione con eutropian, per Fare spazio alle attività culturali.
Mauro Baioni
Un nuovo standard per una città multiculturale e solidale: il tema della scuola di eddyburg è l'argomento del numero 16 della rivista Quaderni di urbanistica tre. Disponibile in libreria e on-line. (m.b.)
Mauro Baioni, Ilaria Boniburini e Edoard
Il libro di Mauro Baioni, Ilaria Boniburini e Edoardo Salzano, che trae origine dalle ultime scuole di eddyburg.
Ultimi post
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
Redazione di Eddyburg
L'incontro ha come scopo la presentazione della versione italiana del toolkit anti-gentrification di Sandra Annunziata, e vedrá la partecipazione di esperti e rappresentanti dei movimenti di lotta per la casa che discuteranno assieme del manuale e della sua applicazione nel contesto italiano. Sarà possibile seguire l'evento in streaming live sulla pagina facebook di ETICity
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della II Sessione del convegno "Una comunità di intenti" con testimonianze di Maria Cristina Gibelli, Marco Borghi, Federica Ruspio, Tomaso Montanari, Ilaria Agostini, Anna Maria Bianchi, Maria Paola Morittu, Elisabetta Forni, Piero Cavalcoli, Lidia Fersuoch, Oscar Mancini, Paolo Cacciari e Ilaria Boniburini.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg